Sicurambiente

consulenza al servizio dell'ambiente

consulenza ambientale & sicurezza sul lavoro

 supporto e assistenza ai fini dell'adeguamento normativo in materia di ambiente e sicurezza sul lavoro 

al servizio di imprese, istituti, enti pubblici e privati

scarichi idrici

 

Che tipo di servizio viene proposto?

 

Offriamo la nostra professionalità in materia di gestione degli scarichi delle acque reflue originate presso il tuo stabilimento produttivo, servite o meno da impianti di depurazione, in corpo superficiale, suolo/sottosuolo o rete fognaria.

In particolare, il nostro servizio si propone di affiancarti nella predisposizione delle pratiche ambientali finalizzate all'ottenimento dell'autorizzazione agli scarichi idrici, attraverso l’attuazione di tutte le misure necessarie a garantire la salvaguardia e la tutela quali-quantitativa delle acque di falda e di quelle superficiali, secondo quanto previsto dalla normativa di settore vigente.

 

A chi è destinato il servizio?

 

L’art.124 del Testo Unico Ambientale (D.Lgs. 152/06 e s.m.i.) stabilisce che “tutti gli scarichi devono essere preventivamente autorizzati” dall’Autorità territorialmente competente (Provincia o Ente gestore).

La domanda di autorizzazione, corredata da opportuna documentazione tecnica a firma di tecnico abilitato, deve essere pertanto presentata da tutte le attività dal cui svolgimento si originano scarichi idrici che recapitano in acque superficiali (fiume, lago, fosso, ecc.), su suolo o sottosuolo o in condotte fognarie pubbliche / private (rete comunale / consortile).

In particolare vanno autorizzati tutti gli stabilimenti:

  • di nuova realizzazione, presso cui si producono scarichi di tipo industriale (ciclo lavorativo), domestico (servizi igienici), meteorico (prima pioggia) e urbano (miscuglio di una o più delle precedenti);
  • che hanno variato l’ubicazione della propria sede operativa;
  • che hanno cambiato la propria ragione sociale;
  • che hanno apportato modifiche al proprio processo lavorativo, tali da variare sostanzialmente le caratteristiche dello scarico;
  • il cui provvedimento di autorizzazione sia scaduto / sospeso / revocato.

 

Come ottenere assistenza?

 

Se il tuo stabilimento industriale rientra in una delle casistiche sopracitate, sei un soggetto obbligato alla presentazione o all’aggiornamento della domanda di autorizzazione presso la Provincia di Competenza o l’Ente Gestore.

Ci proponiamo di seguirti nell’iter autorizzativo volto all’adeguamento normativo del tuo scarico idrico, mediante l’elaborazione di tutti i documenti tecnici definiti dall’Autorità preposta al rilascio del parere di competenza.  

Ti invitiamo a compilare il modulo di richiesta preventivo per ottenere una quotazione personale, assolutamente gratuita e non vincolante per lo svolgimento delle attività citate.

 

richiedi un preventivo